Home » News ADR » Pubblicazioni » Un Avvocato come Mediatore?

Un Avvocato come Mediatore?

Un Avvocato come Mediatore? - Mondo Mediazione
In questa pubblicazione viene affrontato il motivo per il quale non è necessario che la Mediazione sia da considerarsi competenza esclusiva degli Avvocati, anzi...

Chiacchierando con un avvocato questi mi diceva: “il processo è Win-lose, mentre in Italia è Lose-lose”. Traducendo, il diritto prevede per ogni grado di giudizio una parte vincente ed una perdente. In Italia per tempi e procedure, alla fine della giostra, abbiamo due perdenti.
L’impostazione della giurisprudenza è quindi conflittuale. La mediazione invece ragiona sul concetto win-win: non vi sono parti in lotta ma persone che cercano un comune accordo, che sia soddisfacente per entrambe.
La domanda che sorge spontanea è: Può una figura professionale educata e formatasi per lo scontro, smesse l’uniforme, trasformarsi in un paciere? Gli avvocati, ossia coloro che più di tutti hanno da perdere dal fatto che la mediazione possa essere svolta da altri professionisti e, diciamolo, da una riduzione del contenzioso, sono le persone meno adatte a svolgere la funzione del mediatore. Sarebbe come se i governi nominassero ambasciatori i loro generali. Due generali impettiti e pieni di galloni, scandaglierebbero ogni possibile opzione per il mantenimento della pace o alla prima difficoltà spolvererebbero i loro tanto amati carroarmatini?
Secondo gli avvocati un commercialista potrebbe essere un ottimo mediatore in una controversia che ha per oggetto un contratto bancario, come pure un ingegnere su una lite di carattere immobiliare-successorio. L’avvocatura non ritiene sia possibile che gli stessi professionisti citati possano gestire, con altrettanta facilità ed efficacia, delle questioni riguardanti materie che non conoscono affatto.
Hanno ragione, infatti la mediazione prevede aree di specializzazione come avviene oggi per gli avvocati, così come un divorzista avrebbe problemi ad occuparsi di tutele dei diritti ambientali.
Quello che forse l’avvocatura non ha ancora capito è che la mediazione non è giurisprudenza veloce, non è un pre-primo grado super slim senza magistrato.
La mediazione è tutt’altro.
La mediazione è un incontro informale senza regole, norme, vincoli, procedure. Non vi sono difensori che parlano per conto delle parti, attenti a che non una parola fuori dalle righe, venga messa agli atti. Non vi sono atti e nemmeno difensori.
Vi è un mediatore, che non applica il diritto, perchè la mediazione non è una via giudiziale.
La mediazione è uno strumento antichissimo ed usato quando gli avvocati nemmeno esistevano. Un tempo le controversie venivano risolte dalle stesse parti che si facevano consigliare dal vecchio del villaggio, da un prete o persona saggia, che non faceva altro che aiutare i litiganti a trovare insieme una soluzione, mantenendo intatti i reciprochi rapporti di amicizia e rispetto. La mediazione è la parte civile ed educata, il turno degli avvocati arriva quando le parti si sono già promesse odio imperituro.
Un Avvocato come Mediatore? Se volete finire in tribunale, Si.

18 Aprile 2011 Dottor Manuel Salvi

 

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione