Tipi di Mediazione

Tipi di Mediazione - Mondo Mediazione

.

Date le molte domande pervenute sui tipi di Mediazione, se essa esiste oppure no, cosa cambia dopo la Sentenza della Consulta, cerchiamo di fare un punto della situazione ad oggi.

.

.

.

.

.

D

La Mediazione in Italia, esiste ancora?

La corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale il procedimento?

Volendo, posso ancora avvalermi della Mediazione?

Ho sentito parlare di Mediazione Delegata, cosa significa?

.

.

R

La Mediazione Civile e Commerciale si basa sul D. Lgs. 28/2010 che è stato profondamente modificato dalla Sentenza della Corte Costituzionale n° 272 del 23 Ottobre 2012.

Il Decreto 28/2010 prevedeva 3 tipologie di ricorso alla Mediazione:

.

1) Mediazione Volontaria (art. 2, comma 1)

2) Mediazione Obbligatoria per determinate materie(art. 5, comma1); tale obbligatorietà è stata giudicata illegittima per eccesso di delega - quindi per un vizio formale, non per la previsione in sè -dalla Corte Costituzionale con la richiamata sentenza di Ottobre 2012

3) Mediazione Delegata (art.5, comma2)

.

Vediamo in dettaglio cosa significano, a livello pratico, i punti sopra esposti.

.

1) Mediazione volontaria

Le parti coinvolte in una controversia, possono decidere, spontaneamente o in forza di una specifica clausola inserita nel contratto che regola i loro reciproci rapporti, di ricorrere alla Mediazione. Questa era la situazione preesistente alla emanazione del Decreto 28/2010 ed è tutt'ora così: la Mediazione è un istituto cui si può ricorrere prima di rivolgersi al Tribunale per qualsiasi controversia in essere.

Gli Organismi di Mediazione sono gli enti abilitati dal Ministero di Giustizia cui presentare la domanda di Mediazione, i Mediatori specificatamente formati sono i soggetti, terzi e imparziali, ai quali spetta il compito di cercare di riavvicinare le parti in lite affinchè esse possano trovare un accordo reciprocamente e completamente soddisfacente.

.

2) Mediazione Obbligatoria

Il vizio di forma riscontrato dalla Corte Costituzionale consiste in un eccesso di delega del legislatore; in altre parole il legislatore, secondo la Consulta, è andato oltre i poteri conferitigli dalla Legge delgante introducendo l'obbligatorietà del ricorso alla Mediazione prima di andare in Tribunale, per una serie di materie.

Non viene quindi considerata costituzionalmente illegittima l'obbligatorietà della Mediazione, che potrà quindi essere reintrodotta adottando opportuni provvedimenti.

.

3) Mediazione Delegata

Il Giudice ha la possibilità di inviatare le parti di una causa a ricorrere alla Mediazione, sia prima di discutere la causa stessa, sia prima dell'udienza della discussione delle conclusioni, sia in sede di giudizio di appello.

Il Giudice ha, quindi, la possibilità di valutare la natura della causa, lo stato dell'istruzione della stessa e i comportamenti delle parti e, qualora ne veda l'utilità, concludere che le parti hanno una buona probabilità di trovare un accordo.

.

In sintesi, dunque, questa è la situazione della Mediazione in Italia: i cittadini possono liberamente rivolgersi agli Organismi di Mediazione sia pubblici sia privati per avviare il procedimento di Mediazione, oppure possono rivolgersi a tale istituto in quanto il ricorso ad esso è previsto da una specifica clausola contrattuale, oppure possono esservi demandati dal Giudice.

.

commenti (1)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione