Home » News ADR » Tagli ai Giudici di Pace

Tagli ai Giudici di Pace

Tagli ai Giudici di Pace - Mondo Mediazione


La richiesta di riduzione proviene dagli stessi Giudici di Pace





Articolo tratto da Il Denaro, visibile direttamente qui.



Tagli ai giudici di pace: risparmi per 15 mln


Giovedì 8 Dicembre 2011
Redazione


Ridurre in maniera incisiva l’organico degli uffici del giudici di pace, diventato ”eccessivo” per la notevole diminuzione del contenzioso delle sanzioni amministrative ed a seguito della mediazione civile obbligatoria dallo scorso marzo: la richiesta di riduzione viene dalla stessa categoria dei non togati. A supporto della richiesta ci sono cifre eloquenti: si prevede che ipotizzando una riduzione da 4.700 a 2.500 posti sia possibile un risparmio di 15 milioni 525 mila euro annui.

Della richiesta si fa portavoce l’Unione nazionale giudici di pace (in sigla Unagipa) in un incontro con il sottosegretario Salvatore Mazzamuto.
L’Unagipa ha anche sollecitato la conferma dell’incarico dei giudici di pace in scadenza (si tratta di 650 non tobati il 31 dicembre e di altri 1.700 nei successivi due anni), ottenendo da Mazzamuto l’assicurazione che “il governo intende proporre una proroga di un anno”.

Su questi temi la categoria dei giudici di pace ha scioperato nei giorni scorsi, con gravi disagi per l’amministrazione giudiziaria, sospendendo l’agitazione solo dopo la prospettiva di un confronto con il nuovo Esecutivo.

commenti (0)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione