Home » News ADR » On line la nuova versione del Registro degli organismi di mediazione

On line la nuova versione del Registro degli organismi di mediazione

On line la nuova versione del Registro degli organismi di mediazione - Mondo Mediazione
Tratto da Eutekne.info il quotidiano del Commercialista, l'articolo riporta l'annuncio del Ministero di Giustizia sull'attivazione del nuovo Registro on line.
Articolo tratto da Eutekne il quotidiano del commercialista del 30 Aprile 2011 e consultabile direttamente qui


On line la nuova versione del Registro degli organismi di mediazione

È stata pubblicata sul sito del Ministero della Giustizia. Gli organismi possono essere ricercati selezionando la Provincia di operatività

Roberta VITALE
Sabato 30 aprile 2011


È stata pubblicata sul sito del Ministero della Giustizia, www.giustizia.it, la nuova versione del Registro degli organismi di mediazione accreditati dal Ministero.
A tal proposito, si ricorda che per la gestione del procedimento di mediazione ai sensi del DLgs. 28/2010, è necessario che gli organismi di mediazione siano accreditati presso il Ministero della Giustizia e inseriti nel Registro degli organismi di mediazione ex art. 16 del decreto citato. Gli enti abilitati a svolgere la mediazione possono essere pubblici o privati.

Si fa presente, inoltre, che possono istituire organismi di mediazione, in particolare:
- i Consigli degli Ordini degli avvocati, presso ciascun tribunale, avvalendosi di proprio personale e utilizzando i locali loro messi a disposizione dal Presidente del tribunale stesso (art. 18 del DLgs. 28/2010);
- i Consigli degli altri Ordini professionali, per le materie riservate alla loro competenza, previa autorizzazione del Ministero della Giustizia, avvalendosi di proprio personale e utilizzando locali nella propria disponibilità (art. 19, comma 1, del DLgs. 28/2010);
- le Camere di Commercio, industria, artigianato e agricoltura (art. 19, comma 2, del DLgs. 28/2010).

Di recente, il Ministero, con la circolare 4 aprile 2011, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla corretta applicazione delle previsioni contenute nel DLgs. 28/2010 e nel DM 180/2010. In particolare, nella circolare sono stati esaminati due profili: il regolamento di procedura, nello specifico la conclusione del procedimento di mediazione, e i requisiti del mediatore.

Tornando alla nuova versione del Registro degli organismi di mediazione, il Ministero della Giustizia fa presente sul sito che l’elenco degli organismi segue l’ordine di registrazione.
Gli organismi possono essere ricercati selezionando la Provincia di operatività e, nell’ambito di questa, il Comune.
Un organismo di mediazione può essere operativo in più luoghi.
L’elenco degli organismi segue l’ordine di registrazione.
Ad ogni organismo corrisponde una scheda relativa alle indicazioni seguenti:

- sito web;
- e-mail;
- sede legale;
- numero di registrazione;
- sedi operative dove si svolgono gli incontri di mediazione;
- provvedimenti di accreditamento.

Il Ministero provvede all’accreditamento degli organismi di mediazione (e degli enti di formazione) e svolge la funzione di controllo su quelli che hanno già ricevuto l’accreditamento.
Il Ministero ricorda ancora che presso la sede legale dell’organismo vanno presentate le domande di mediazione, mentre presso le sedi operative si possono svolgere gli incontri di mediazione.

Infine, l’invito a tutti gli utenti è a segnalare eventuali anomalie o irregolarità riscontrate nella condotta degli organismi di mediazione (o degli enti di formazione) alla seguente e-mail:
segnalazioni.mediazione@giustizia.it.
 



commenti (0)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione