Home » News ADR » Mediazione KO: Vespa accusa gli avvocati

Mediazione KO: Vespa accusa gli avvocati

Mediazione KO: Vespa accusa gli avvocati - Mondo Mediazione

.

Dura dichiarazione del giornalista durante la nota trasmissione "Porta a Porta"

.

.

.

.

.

Articolo tratto da Altalex, visibile direttamente qui.

.

.

.

Mediazione KO, Vespa accusa gli avvocati: guadagnano sui processi lunghi!

.

.

.

Giovedì 25 Ottobre 2012

.

.

Pubblichiamo la scioccante dichiarazione di Bruno Vespa a Porta a Porta di ieri, segnalataci da numerosi avvocati indignati: "Oggi la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la mediazione obbligatoria: benissimo, la mediazione obbligatoria serviva ed era già servita l’anno scorso - dati del Ministro Severino all’ultima inaugurazione dell’anno giudiziario - a far scendere i processi civili. Ne abbiamo, credo, tredici milioni tra penali e civili di processi in Italia: è stata dichiarata incostituzionale e non ne farete un’altra perché gli avvocati ve lo impediranno".

Continua Vespa: "Gli avvocati guadagnano sui processi lunghi: se dura 10 anni. Io ho risolto una causa di mediazione, quando non era ancora obbligatoria: due sedute due! Se ci facevo causa durava 10 anni, ma il Parlamento …… la lobby degli avvocati …. Ma possiamo andare avanti così, con le lobby? E gli avvocati, i giornalisti, i farmacisti, i notai….. E che cavolo!"

Una dichiarazione forse anche in conflitto di interessi? Ieri, infatti, alla notizia della decisione della Consulta, Ester Perifano (ANF) aveva commentato scherzosamente: ''desidero rivolgere il mio affettuoso pensiero alla dott.ssa Iannini in Vespa, alla quale va il mio più sentito apprezzamento (sic!) per l'opera (im)meritoria svolta quando era capo dell'Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia''.

Peraltro il noto conduttore di Porta a Porta è recidivo: già nel Natale del 2010, infatti, aveva attaccato la categoria degli avvocati, provocando la dura reazione del Consiglio Nazionale Forense che in quella occasione aveva stigmatizzato duramente “le considerazioni ingiustificate e false per le quali l’avvocatura sarebbe interessata ad allungare le cause per godere di rendite di posizione” (vedi comunicato stampa 21/12/2010).

(Altalex, 25 ottobre 2012. Il video completo della trasmissione è disponibile sul sito Rai TV)

.

.

commenti (0)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione