Home » Le risposte di MondoMediazione » Domande e Risposte » Mediazione e contumacia

Mediazione e contumacia

Mediazione e contumacia - Mondo Mediazione

.

Quali conseguenze per la Parte che non si presenta in Mediazione?

.

.

.

.

.

D

Cari colleghi di MondoMediazione, innanzitutto complimenti per il vostro costante impegno nel tenere aggiornati coloro che, come me, si stanno formando per lo svolgimento di quella che io ancora definisco "la professione del futuro". Anch'io vorrei sottoporVi un quesito: al di là di quanto dettato dal d.lgs. 28/2010 in caso di contumacia di una delle due parti nel procedimento di mediazione, quali sono le reali conseguenze dell'assenza  ingiustificata di una parte?

.

R

Caro collega, innanzitutto un grazie speciale da parte di tutto lo staff di MondoMediazione per l’interesse dimostratoci.

Purtroppo, ad oggi, sono davvero frequenti i casi di mancata partecipazione senza giustificato motivo al procedimento di mediazione.

Stando alla lettera del riferimento normativo da Lei citato, da tale circostanza il giudice può desumere argomenti di prova nel successivo
giudizio ai sensi dell'art. 116, comma2, c.p.c.

Rispetto a quanto previsto precedentemente, ossia l'assoluta libertà delle parti di non partecipare al tentativo di conciliazione senza alcun addebito, il legislatore ha voluto introdurre un valido mezzo che rendesse effettivo il tentativo di mediazione, minacciando una   conseguenza negativa, che però è definibile solo come "ipotetica", potendo, e non dovendo, il giudice desumere sempre e comunque argomenti di prova in un successivo giudizio.

Al momento non ci è giunta notizia di un comportamento generale poco indulgente da parte dei giudici nei confronti di chi non abbia partecipato ad un procedimento conciliativo senza giustificato motivo.

.

commenti (8)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione