Home » News ADR » Mediazione Civile: in Campania funziona!

Mediazione Civile: in Campania funziona!

Mediazione Civile: in Campania funziona! - Mondo Mediazione


Risultati positivi registrati in Campania




Articolo tratto da StabiaChannel, visibile direttamente qui.




Mediazione Civile: in Campania funziona!



Venerdì 3 Febbraio 2012
StabiaChannel



A quasi un anno dall'entrata in vigore del Decreto Legislativo 28/2010, la conciliazione obbligatoria sta diventando sempre più lo strumento capace di rendere la Giustizia Civile accessibile al cittadino offrendogli un mezzo alternativo alla via giudiziale con l'applicazione di costi bassi e tempi certi, massimo 120 giorni.

Con la Risoluzione del 25 ottobre 2011, sui metodi alternativi di soluzione delle controversie in materia civile commerciale e familiare, l'Italia, nonostante detenga il triste primato della giustizia civile più lenta ed inefficiente d'Europa, ha ottenuto dal Parlamento Europeo un importante riconoscimento a livello Comunitario. A conferma di ciò, il modello italiano sulla conciliazione paritetica verrà inserito nella nuova direttiva comunitaria sulle ADR.

A spiegare come stanno andando le cose al momento, il Dott. Gerardo Scarpone, responsabile commerciale dell'organismo di conciliazione Concilium Italia, che si sta distinguendo per la capillare presenza su tutto il territorio nazionale, attraverso l'apertura di prestigiose sedi. "Stando ai dati interni della Concilium Italia mi sento di affermare che in meno di un anno la conciliazione ha raggiunto importanti traguardi. Basti pensare che, se nell'aprile 2011 su un totale di 31 procedimenti iscritti presso il nostro organismo soltanto nell'8% dei casi l'aderente è comparso, ad oggi, sulle circa 200 pratiche lavorate mensilmente, nel 48% dei casi si ottiene la comparizione dell'aderente".

Secondo lei a cosa è dovuto questo fenomeno in crescita? "Sicuramente di fondamentale importanza è l'appoggio delle istituzioni comunitarie e nazionali che di recente sono intervenute operando alcune correzioni ed integrazioni finalizzate a potenziarne l'utilizzo. A questo però mi sento di poter aggiungere che, la professionalità e la tenacia delle nostre risorse interne, dai Mediatori ai Responsabili di Sede, hanno consentito alla Concilium Italia di registrare questo trend in crescita affermandosi come primo Network di Conciliazione a livello nazionale".
Consapevoli delle polemiche suscitate da questa importante innovazione, che può senza dubbio rappresentare un importante pilastro nel recupero dell'efficienza del sistema giudiziario, come si potrebbero conciliare gli interessi di una categoria con gli interessi generali della comunità?

"Vorrei a tal proposito sottolineare che, nel 90% dei casi, le parti partecipano alla mediazione con l'assistenza di un legale di fiducia. Ciò dovrebbe bastare, almeno in parte, a scongiurare le preoccupazioni della classe forense relativamente ad una possibile minore tutela tecnica dei diritti dei cittadini".

In attesa dell'effettiva entrata in vigore della "parte maggiore" del contenzioso, in materia di RC auto e condominio, non può che registrarsi un fiducioso aumento del ricorso alla mediazione obbligatoria. Bisognerà capire col tempo, l'esatta portata dell'impatto che il nuovo istituto ha prodotto sugli avvocati e sul cittadino.



commenti (0)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione