Home » News ADR » Mediazione Civile e recupero del credito

Mediazione Civile e recupero del credito

Mediazione Civile e recupero del credito - Mondo Mediazione


Il recupero del credito, specialmente se di piccoli importi, trova sostegno nella Mediazione Civile



Articolo tratto da Corriereinformazione, visibile direttamente qui.



Mediazione civile e recupero del credito


Lunedì 14 Novembre 2011

La mediazione civile sta già diventando di uso comune nel nostro paese, al pari di altri paesi della comunità europea, ove vige da tempo.

Lentamente si sta creando quel giusto movimento culturale e di cambiamento sociale in grado di dare all'utente della giustizia fiducia e renderlo partecipe della ricomposizione della lite, con tempi e costi decisamente contenuti e, soprattutto, certi.

Un vantaggio per tutti i rapporti: impresa ed impresa, impresa ed utente, impresa fornitore, in cui rimane primario il bisogno di mantenere aperta la possibilità di poter continuare un rapporto. Incardinare un'azione giudiziaria è un chiaro intento di conflittualità e di chiusura verso l'altro, creando incrinature spesso insanabili con notevoli danni economici diretti per le parti ( si pensi ai rapporti aziendali cliente – fornitore) ed indiretti per la collettività.

In ambito finanziario: nuovo con la mediazione il recupero del credito per imprese, società finanziarie, banche o società specializzate in acquisizione di crediti in sofferenza delle banche.

Il recupero del credito per piccoli importi trova ancor più la sua ragione di vita nella mediazione. I costi e tempi della giustizia ordinaria diventano improponibili.

Attraverso la mediazione civile le aziende hanno la possibilità di governare il processo di recupero, direttamente, con il cliente e la possibilità di fornire una positiva immagine, di marketing e fidelizzare per rapporti futuri.

Qualità primaria dell'organismo di mediazione, deputato alla controversia, è certamente l'imparzialità ed obiettività. Alla figura del mediatore è richiesta alta capacità professionale in grado di focalizzare il problema, guidare le parti a trovare al loro interno una soluzione ed, eventualmente, proporre una giusta definizione che tuteli i diritti di entrambi, sia ragionevole e consenta una possibile prosecuzione dei rapporti.

In questo modo la figura del mediatore potrà garantire la protezione dei diritti dei cittadini e aumentare la fiducia nei meccanismi alternativi di risoluzione delle controversie. ( ADR)

Il creditore viene tutelato nel proprio interesse, nel momento in cui tale accordo non venga poi rispettato, attraverso l'omologa del verbale di conciliazione dal presidente del Tribunale che rende efficace il verbale quale titolo esecutivo all'accordo stesso.

Conciliare è la soluzione.

www.conciliaresolution.it

commenti (0)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione