Home » News ADR » L'Amore alla fine dell'Amore

L'Amore alla fine dell'Amore

L'Amore alla fine dell'Amore - Mondo Mediazione

.

.

MondoMediazione in collaborazione con Massimo Silvano Galli e NoiMediamo organizza la presentazione del libro "L'Amore alla fine dell'Amore" per il prossimo 11 Aprile

.

.

.

.

.

.

L'Amore alla fine dell'Amore

presentazione del libro di Massimo Silvano Galli

.

.

.

Venerdì 11 aprile - ore 21.00
Presso la Sede di NoiMediamo a Mapello (BG) Via Castel Fidardo, 13

Una serata dedicata all'amore, alle sue crisi, ai suoi rimedi. Un volo panoramico attraverso riflessioni, commenti, letture, filmati, sui territori dell'amore alla fine dell'amore, dopo che l'amore ha fatto il suo tempo e affinché non venga il tempo dell'odio.

.

Cliccando qui, si accede alla pagina Facebook dell'evento

 

.

Dall'introduzione del libro "L'Amore alla fine dell'Amore"

"Lo scrittore francese Marie-Henri Beyle, meglio conosciuto con
lo pseudonimo di Stendhal, nei suoi numerosi viaggi, buona parte trascorsi
in Italia, era solito adottare una suggestiva pratica affinché, ognuna
di quelle esperienze, divenisse, diremmo oggi: “formativa”.
Giunto in un piccolo borgo come in una grande città, si faceva
portare nel suo punto più elevato: un campanile, una torre, una collina,
e lì si fermava a rimirare il paesaggio, facendosi indicare le cose
importanti da visitare e, più in generale, le particolarità che rendevano
quel posto, in un modo o nell’altro, speciale. Compiva, cioè, una sorta
di perlustrazione virtuale, come potremmo fare oggi sorvolando, chessò,
con Google Earth, una determinata area del nostro mondo: ascoltava i
racconti degli autoctoni come noi oggi leggiamo i post e guardiamo le
immagini e i video di chi quel viaggio l’ha già realmente compiuto.
Ciò fatto, il nostro Stendhal, si immergeva nel viaggio vero e proprio,
andando a toccare con mano ciò che prima aveva solo attraversato
con l’immaginazione.
Infine, giunto al termine del suo soggiorno, tornava nuovamente a
quell’altura per tirare le somme: ricordare i momenti passati, discernere
il positivo dal negativo, enumerare, di tutte le cose viste, quelle che era
riuscito a comprendere fino in fondo e quelle che aveva solo potuto
saggiare; cercava di dare, insomma, un senso profondo a quella sua
esperienza.
Allo stesso modo, è pretesa di questa opera accompagnare i suoi
lettori, a partire da un volo panoramico, in un viaggio a discendere, capitolo
dopo capitolo, nei territori della mediazione familiare, attraversando
alcune importanti e, credo, costruttive, argomentazioni, affinché,
alla fine di questa lettura, ognuno possa tornare a guardare nuovamente
dall’alto i luoghi di questa particolare modalità di fare mediazione con,
confido, qualche elemento in più di riflessione...."

 

 

.

commenti (3)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione