Home » News ADR » Cuneo: tutela dei crediti e competitivit√† giudiziaria

Cuneo: tutela dei crediti e competitività giudiziaria

Cuneo: tutela dei crediti e competitività giudiziaria - Mondo Mediazione

.

Il convegno si terrà il 30 Novembre nel palazzo "Ex Mater Amabilis"

.

.

.

.

.

Articolo tratto da Cuneocronaca, visibile direttamente qui.

.

.

.

CUNEO/ Tutela dei crediti e competitività giudiziaria: “l’arbitrato giurisdizionale”

.

.

.

Giovedì 29 Novembre 2012

.

.

DOMANI, 30 NOVEMBRE, NEL PALAZZO “EX MATER AMABILIS”. La lentezza della giustizia civile è notoriamente una delle principali cause delle difficoltà economiche del Paese. A tale situazione il legislatore fino a oggi ha risposto con soluzioni non sempre soddisfacenti ed è sempre più forte la tentazione di ridurre le garanzie dei cittadini, talvolta considerate eccessive e causa principale dei ritardi della giustizia. Nel contempo, la tutela dei crediti nei confronti della pubblica amministrazione è condizionata sempre più da normative specialistiche tendenti a dilazionare senza termini finali l’effettivo pagamento dei debiti anche in presenza di titoli esecutivi. In questo contesto si giustificano le recenti riforme processuali che impongono ai giudici motivazioni sempre più succinte e ai cittadini il ricorso alla mediazione obbligatoria, strumento dai contorni ancora indefiniti e che non pare aver dato i risultati sperati in termini di riduzione del contenzioso e di diffusione di cultura della gestione extragiudiziaria della lite. Alla stessa ispirazione di fondo rispondono, infine, le riforme sui c.d. filtri in appello o che aumentano i contributi erariali per l’accesso alla giustizia: si vuole, cioè, scoraggiare in vari modi il ricorso al rimedio giurisdizionale. Sono tentativi, però, che pur se insoddisfacenti, testimoniano il grave disagio sociale e giuridico. E’, quindi, doveroso che le forze sociali collaborino attivamente per trovare soluzioni percorribili, dando un contributo di analisi e abbandonando la posizione sterile di critiche non accompagnate da proposte concrete e alternative. A tal fine, il presente convegno si propone di analizzare le principali questioni in materia di tutela esecutiva contro la pubblica amministrazione, con l’ambizione, altresì, di proporre una riforma innovativa quale l’“arbitrato giurisdizionale”, volta a favorire un percorso decisionale e conciliativo che veda come protagonisti giudici e avvocati: ciò al fine di riaffermare la centralità della giurisdizione con le sue componenti fondamentali.
L’arbitrato giurisdizionale (definibile con formula giornalistica anche come “intramoenia giudiziaria”), in particolare, si basa proprio sulla valorizzazione delle competenze professionali di magistrati e avvocati presenti in ciascun ufficio giudiziario e, quindi, nei vari territori, tendendo a favorire una sana competizione tra i vari tribunali con destinazione delle risorse a prevalente beneficio del luogo di produzione delle stesse. La camera arbitrale giurisdizionale, in definitiva, può rappresentare il luogo di una mediazione e decisione posta in essere da soggetti veramente qualificati. Il convegno, perciò, ha l’ambizione di attivare un dibattito che verta su proposte profondamente innovative, che ripensino il ruolo che il giudice e l’avvocato civilista sono chiamati a svolgere nell’economia tipicamente dinamica del terzo millennio.

Il convegno sarà anche l’occasione per la presentazione della monografia di Antonio Lepre Arricchimento ingiustificato ed esecuzione forzata contro la P.A e gli Enti Locali; Giuffrè, 2012.

PROGRAMMA
Venerdì, 30 novembre 2012, Università degli Studi di Torino, Facoltà di Giurisprudenza, sede di Cuneo, Palazzo ex “Mater Amabilis”, Via Ferraris di Celle n° 2.

Ore 15,30: Saluti
- Prof. Stefano SICARDI – Ord. Diritto Costituzionale Università degli Studi di Torino – Presidente del Corso di Laurea in Scienze del Diritto Italiano ed Europeo presso la sede di Cuneo
- Dott. Paolo PERLO - Presidente Tribunale ordinario di Cuneo
- Avv. Claudio STRERI - Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cuneo
- Dott. Attilio OFFMAN - Componente della Giunta distrettuale di Torino dell’Associazione Nazionale Magistrati

ore 15,45: Relazioni

L’arbitrato giurisdizionale: il progetto di legge
Dott. Antonio LEPRE, Giudice Tribunale ordinario di Napoli, Pres. Omnium Judicio, resp. Ufficio studi civile di Magistratura Indipendente

Il ruolo istituzionale dell’avvocatura
Avv. Claudio MASSA, Presidente della Consulta delle Professioni della Provincia di Cuneo
Ore 16,15 TAVOLA ROTONDA

Coordinatore Dott. ssa Vera VIOLA - Giornalista Il Sole 24 Ore
Introduce Prof. Avv. Angelo SCALA - Ord. Diritto Processuale civile Univ. Napoli Federico II

Interventi
Prof. Avv. Alessandro CIATTI – Straord. Diritto Privato Università degli Studi di Torino
Dott. Ing. Riccardo CRAVERO - Consiglio Direttivo Confindustria

Conclusioni
Dott. Cosimo Maria FERRI – Giudice del Tribunale di Massa, Segretario Nazionale di Magistratura Indipendente CON IL PATROCINIO DI :
- Centro Studi Omnium Judicio
- Magistratura Indipendente
- Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cuneo
- Piccola Industria Confindustria
- Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino
- Corso di laurea in Scienze del Diritto Italiano ed Europeo presso l'Università degli Studi di Torino - sede di Cuneo
- Corso di laurea in Scienze dell'amministrazione e consulenza del lavoro presso l'Università degli Studi di Torino - sede di Cuneo

La partecipazione al convegno attribuisce n. 4 crediti formativi per avvocati

.

commenti (4)

Contatti

Contatti - Mondo Mediazione

Chi siamo

Chi siamo - Mondo Mediazione

News

News - Mondo Mediazione

Newsletter

Newsletter - Mondo Mediazione